APPROVAZIONE DEL PIANO PARTICOLAREGGIATO DEL CENTRO STORICO PLAUSO DI CONFARTIGIANATO

Posted By Antonio Alivesi on Feb 27, 2017 | 0 comments


SASSARI. APPROVAZIONE DEL PIANO PARTICOLAREGGIATO DEL CENTRO STORICO

PLAUSO DI CONFARTIGIANATO AL SENSO DI RESPONSABILITA’ DEL CONSIGLIO COMUNALE DI SASSARI. LUCIANO MURGIA: “CON IL NUOVO LIFTING DEL CENTRO OSSIGENO PER TUTTA LA FILIERA DELL’EDILIZIA”

Finalmente l’approvazione del nuovo piano particolareggiato per il centro storico a Sassari con regole certe farà ripartire tanti settori, da quello edile a tutta la filiera collegata” afferma Luciano Murgia Presidente cittadino di Confartigianato Sassari.

Il nuovo piano particolareggiato del centro storico, con le nuove regole per i proprietari degli immobili, darà ossigeno al comparto edile e a tutti i settori coinvolti, da quello impiantistico al settore dei serramenti, dal commercio di laterizi e manufatti a quello dei progettisti”. Insomma un provvedimento che accogliamo favorevolmente e che creerà le condizioni per il rilancio del settore” ribadisce Murgia. “Oggi il settore delle costruzioni pone grandi speranze di rilancio su questi interventi e noi crediamo, nonostante tutto, nella ripresa di un settore che è sempre stato trainante per tutta l’economia”.
Questo risultato è la sintesi di un percorso che ha portato l’amministrazione comunale di Sassari a confrontarsi a più riprese con il mondo delle imprese. Quindi un plauso convinto all’amministrazione comunale per le azioni di rilancio in tutti i sensi che si vogliono intraprendere. Con queste regole è finalmente arrivato il momento di invertire la rotta rilanciando l’economia partendo anche dal rilancio dell’edilizia.

“Siamo ad un passaggio di fase importante per il settore delle costruzioni, dopo una crisi devastante durata otto anni che ha lasciato senza lavoro centinaia di migliaia di persone. Importante perché sono tanti e significativi i segnali positivi che accompagneranno il settore verso un nuovo ciclo economico incentrato sulla rigenerazione urbana” afferma Murgia.

Il rilancio del settore edile passa necessariamente anche attraverso la semplificazione negli adempimenti burocratici e perché no nella riduzione dei canoni di occupazione del suolo pubblico per i cantieri,  in questo modo si invoglierebbero maggiormente i proprietari e possessori degli immobili ad intervenire sulle facciate, balconi, e quant’altro possa interessare il ripristino esterno degli stessi fabbricati” sostiene il presidente cittadino di Confartigianato Murgia.

La strada intrapresa dall’amministrazione comunale” dice Murgia “non può che generare una catena virtuosa a tutto campo”. “Allora andare avanti per creare le condizioni di benessere e vivibilità per tutti, partendo dalla valorizzazione degli immobili e conseguentemente con la valorizzazione delle attività economiche esistenti e l’incentivazione di nuove” conclude Luciano Murgia.

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.