DL Proroghe termini: approvata la fiducia in Aula al Senato

Posted By Antonio Alivesi on Feb 21, 2017 | 0 comments


DL Proroghe termini: approvata la fiducia in Aula al Senato

Approvato in Aula al Senato il Dl proroghe termini sul quale il Governo ha posto la questione di fiducia presentando un maxi emendamento che recepisce quasi tutti gli emendamenti approvati già in Commissione. Il provvedimento, in scadenza il prossimo 28 febbraio, è stato trasmesso alla Camera.
Alcune delle misure sono state approvate grazie all’azione di Confartigianato. In particolare:
riforma dei Confidi: proroga di 6 mesi dell’attuazione della delega (scadrà il 20 agosto 2017);
assunzione di persone disabili nelle imprese da 15 a 35 dipendenti: proroga al 2018. Con tale proroga per le imprese che occupano da 15 a 35 l’obbligo di assumere una persona disabile sorgerà solo in caso di una nuova assunzione;
tenuta telematica del Libro Unico del Lavoro presso il Ministero del Lavoro in sostituzione dell’attuale modalità: proroga (1° gennaio 2018);
spostamento dei termini dello spesometro per l’anno per il 2017: previsti solo due invii delle comunicazioni Iva emesse e ricevute, la prima entro il 16 settembre, la seconda entro febbraio 2018;
contributo annuo degli autotrasportatori di cose per conto di terzi: estensione della proroga al 31 marzo 2017;
durata in carica dei componenti del Comitato Centrale per l’Albo nazionale degli autotrasportatori: proroga di un anno;
adeguamento antincendio per le strutture alberghiere: proroga al 31 al dicembre 2017);
SISTRI: proroga fino al 31 dicembre 2017 del regime del “doppio binario” che consente alle imprese di continuare ad utilizzare i registri di carico e scarico, dei formulari di accompagnamento dei rifiuti trasportati, e del MUD. Prevista l’applicazione al 50% delle sanzioni per la mancata iscrizione e versamento dei contributi al SISTRI;
riforma della struttura delle componenti tariffarie degli oneri di sistema elettrico applicate ai clienti di versi da quelli domestici: proroga al 1° gennaio 2018.
installazione nei condomini dei sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore: proroga al 30 giugno 2017;
detrazione del 50% dell’IVA per l’acquisto di immobili ad alta efficienza energetica ceduti dalle imprese costruttrici delle stesse: proroga al 31 dicembre 2017;
modelli intrastat: proroga al 31 dicembre 2017 dell’obbligo di comunicazione dei dati relativi agli acquisti intracomunitari di beni e alle prestazioni di servizio; eliminazione dell’obbligo di comunicazione all’Agenzia delle entrate dei dati relativi ai beni dell’impresa concessi in godimento a soci o familiari dell’imprenditore;
presentazione istanza preliminare in materia di prevenzione incendi: proroga al 7 ottobre 2018;
sisma Centro Italia: proroga di 6 mesi della sospensione temporanea del pagamento delle fatture (gas, elettricità, acqua, assicurazioni, telefonia, canone Rai); – proroga al 31 dicembre 2017 del pagamento dell’imposta di bollo per le istanze presentate alla PA; – proroga al 31 dicembre 2017 della sospensione delle rate dei mutui e finanziamenti relativi a beni immobili o mobili strumentali ad attività imprenditoriali, commerciali, artigianali, agricole o professionali.
sisma Abruzzo 2009: viene rifinanziato per il 2017 il contributo straordinario per la ricostruzione in favore del Comune de L’Aquila (12 milioni).
sisma Emilia 2012: esclusi da IRPEF e IRES i redditi da fabbricati ubicati nelle zone colpite da sisma fino al 31 dicembre 2017 ; sospensione delle rate dei mutui relativi a edifici distrutti, inagibili o inabitabili, o relativi alla gestione di attività di natura commerciale proroga al 31 dicembre 2017 ; sospensione degli oneri relativi al pagamento delle rate dei mutui: proroga al 2018 .
Tra le altre misure approvate nel provvedimento ed inserite nel corso dell’esame in Senato, si segnalano:
concessioni di commercio su aree pubbliche: rinviata al 31 dicembre 2018 l’entrata a regime della direttiva europea c.d. Bolkestein, e quindi la messa a gara degli spazi degli ambulanti;
disciplina NCC: proroga al 31 dicembre 2017 dell’emanazione del Dm sulle misure per impedire l’esercizio abusivo dei taxi e del servizio NCC e sospensione fino al 31 dicembre 2017 della disciplina su NCC introdotta nel 2008, relativa ad una serie di obblighi a carico degli NCC (obbligo della rimessa nel territorio che ha dato l’autorizzazione, obbligo del rientro in rimessa dopo ciascun servizio, e divieto di sosta in posteggio nei comuni dove c’è il servizio di taxi).

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.