Estetisti e acconciatori, come gestire l’emergenza Coronavirus

Posted By Daniela Montalbano on Mar 1, 2020 | 0 comments


L’emergenza sanitaria da Coronavirus impone comportamenti di massima cautela anche nella scelta dei servizi alla persona. E ripropone l’importanza di rivolgersi a operatori in regola con le norme di settore sia dal punto di vista della formazione obbligatoria sia per quanto riguarda i requisiti igienico-sanitari dei locali nei quali l’attività viene svolta. È il caso delle attività legate alla cura del corpo, come le imprese dei settori acconciatura ed estetica.


Per questo Confartigianato ribadisce che gli imprenditori sono da sempre tenuti a rispettare le prassi stabilite per legge al fine di evitare la trasmissione di patogeni o agenti contaminanti e, oltre alle norme previste a livello nazionale, seguono percorsi di formazione specifici per adeguarsi ai protocolli igienico-sanitari imposti dalle ASL territoriali.


In aggiunta, data la particolare situazione venutasi a creare in conseguenza alla diffusione del Coronavirus, si ribadisce agli operatori quanto segue:
– l’ordinanza firmata dal Presidente Attilio Fontana, di concerto con il Ministro della Salute Roberto Speranza, in relazione all’evolversi della diffusione del Covid-19 non prevede limitazioni di orario né di operatività per le attività legate al settore benessere, fatta salva la limitazione alle aperture nelle giornate di sabato e domenica per gli operatori presenti all’interno dei centri commerciali;
– le autorità pubbliche invitano tutti gli esercenti e gli operatori ad assicurare idonee misure di cautela, evitando qualsiasi forma di assembramento: nello specifico degli operatori del settore salute, è consigliabile procedere ai trattamenti previo appuntamento, limitando il sostare dei clienti all’interno del locale al tempo strettamente indispensabile all’erogazione del servizio;
– è consigliabile procedere con accurate operazioni di pulizia, al netto delle normali disposizioni di legge previste per la categoria, anche nelle aree pubbliche, effettuando una pulizia quotidiane con prodotti specifici ad azione detergente, disinfettante e battericida su tutte le superfici;
– si conferma la necessità di adottare le misure igieniche previste per lo svolgimento dell’attività dalla normativa regionale e comunale.


LE BUONE NORME PER PREVENIRE IL CONTAGIO DA CORONAVIRUS– Lavare frequentemente e accuratamente le mani con acqua e sapone o con soluzioni a base di alcol per eliminare il virus dalle mani
– Usare la mascherina solo se si sospetta di essere malato o se si assistono persone malate
– Non toccarsi viso, occhi e bocca con le mani
– Mantenere almeno un metro di distanza dalle altre persone, in particolare quando tossiscono o starnutiscono
– Coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce. Meglio ancora, coprirsi la bocca con la piega del gomito
– Pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.