RECOVERY FUND – Confartigianato al Senato: “Occasione straordinaria per cambiare e rilanciare lo sviluppo”

Posted By Daniela Montalbano on Ott 3, 2020 | 0 comments


“Abbiamo un’occasione straordinaria per analizzare con disincanto i punti forza e di debolezza dell’Italia e per usare la discontinuità causata dalla pandemia per cambiare quel che non va. Tutti, in primis le Organizzazioni di rappresentanza delle imprese, hanno la responsabilità di indicare le direzioni di marcia per rilanciare lo sviluppo del Paese”. Lo ha sottolineato Cesare Fumagalli, Segretario Generale di Confartigianato, intervenuto oggi in collegamento web all’Audizione delle Commissioni riunite Bilancio e Politiche Unione europea del Senato sul Piano nazionale ripresa e resilienza.

Per ciascuna delle 6 missioni individuate dal Piano, Fumagalli ha indicato le priorità necessarie per sostenere la competitività delle piccole imprese.

A cominciare da una riforma della Pubblica amministrazione che sia finalmente e davvero al servizio di imprenditori e cittadini e dalla riforma fiscale da realizzarsi attraverso un confronto partecipato e corale di tutti gli interessi in campo.
“Serve – ha aggiunto – stabilizzare gli interventi previsti da Impresa 4.0 rendendoli ancora più a portata e a misura di piccola impresa, facilitare l’accesso al credito, realizzare la riforma della legge quadro dell’artigianato per consolidare e irrobustire le imprese e rafforzarne la patrimonializzazione. Altrettanto importanti interventi per sviluppare le competenze, favorire la trasmissione d’impresa, rilanciare la piccola manifattura nei centri urbani, recuperare gli immobili di interesse storico ed artistico”.


Fondamentale, per Confartigianato, anche il sostegno all’internazionalizzazione del made in Italy, puntando sulla tutela dell’indicazione d’origine dei prodotti.

Per attuare la rivoluzione verde e la transizione ecologica, la Confederazione ritiene necessario rendere strutturali tutti gli incentivi per le ristrutturazioni edilizie, garantire la durata triennale per il superbonus 100%, riqualificare in chiave green e mettere in sicurezza il patrimonio edilizio pubblico. La mobilità sostenibile impone la realizzazione di infrastrutture per il collegamento di persone, merci, informazioni, evitando però di penalizzare settori d’impresa come l’autotrasporto merci.

Sul fronte degli interventi per istruzione e formazione, ricerca e cultura, il Segretario Generale di Confartigianato ha insistito sulla necessità di rilanciare l’apprendistato come canale privilegiato di accesso al lavoro e di incentivare la formazione professionalizzante anche investendo sugli Istituti tecnici superiori.

In tema di lavoro, Fumagalli ha ribadito la contrarietà ad un ammortizzatore sociale unico.

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.